Il titolo del Docu-film è tratto dal motto “Spes contra spem” contenuto nel passaggio della Lettera di San Paolo ai Romani sull’incrollabile fede di Abramo che “ebbe fede sperando contro ogni speranza”.
È il frutto del dialogo e della riflessione comune di detenuti e operatori penitenziari della Casa di Reclusione di Opera.
Il docu-film si compone di immagini e interviste con detenuti condannati all’ergastolo, il direttore del carcere e agenti di polizia penitenziaria e il capo del DAP Santi Consolo.
Il Docu-film, già presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e alla Festa del Cinema di Roma, è prodotto da Nessuno tocchi Caino e Indexway.

L’Associazione #Nessuno tocchi #Caino e il #PartitoRadicale hanno organizzato la presentazione del docu-film #Spescontraspem – Liberi dentro, presso la Casa Circondariale di Bologna, giovedì 6 aprile.
Dopo il saluto di accoglienza della Direttrice dell’Istituto, Claudia Clementi e, a seguire, la proiezione del docu-film, si svolgerà un dibattito, a cui parteciperanno il regista Ambrogio Crespi e, per Nessuno tocchi Caino, Rita Bernardini, Maria Brucale, Sergio D’Elia ed Elisabetta Zamparutti.

Parteciperanno inoltre: Desi Bruno, Direttivo Camera penale di Bologna e responsabile Osservatorio carcere, Marcello Marighelli, Garante regionale per i detenuti, Giuseppe Di Federico, docente emerito dell’università di Bologna, don Marcello Matté capellano del Carcere, Carla Brezzo – funzionario referente Area Penale – Regione Emilia-Romagna Serv. Politiche per l’integrazione.

spescontraspem_Bologna