Il consiglio regionale della Toscana ha approvato una legge per facilitare l’accesso in Toscana ai farmaci cannabinoidi utilizzati per combattere il dolore, nelle cure palliative e anche in altri tipi di terapie.

Attenderemo che il consiglio regionale dell’ Emilia-Rogna faccia altrettanto, visto che vi è depositata già dai primi di marzo una proposta di legge “Modalita’ di erogazione dei farmaci e delle preparazioni galeniche a base di cannabinoidi per finalità’ terapeutiche” a prima firma di Franco Grillini.

Ora non ci resta che aspettare e misurare la civiltà del nostro consiglio regionale e la sua umanità nei confronti dei tanti pazienti che aspettano la propria cura, contro l’ostruzionismo proibizionista e bigotto che purtroppo continua a sopravvivere.